8 motivi visitare la Valle Antigorio in Ottobre

1 - Clima

La calura dell’estate è passata, il freddo dell’inverno non è ancora arrivato. I mesi di Settembre e Ottobre offrono spesso le condizioni meteo più stabili dell’anno con giornate soleggiate, senza doversi preoccupare dei temporali estivi. Ovviamente non fa così caldo come in estate, ma una felpa o un piumino leggero saranno più che sufficienti.

04102015-_DSC4007.jpg

2- i Larici gialli

E’ in questo periodo che la valle si tinge dei colori autunnali. Nella zona del Devero le foreste di larici passano gradualmente dal verde al giallo vivo, per terminare con un rosso acceso poco prima che gli aghi cadano al primo gelo, creando dei contrasti pittoreschi sul blu dei laghi alpini. Lo spettacolo dei larici gialli ha una durata variabile tra pochi giorni negli anni in cui il freddo arriva repentinamente, alle circa 3 settimane delle annate più miti.

13102012-_DSC0152.jpg

3 - Escursionismo

L’autunno è la stagione migliore per le escursioni sulle nostre montagne. Il meteo stabile e le temperature miti sono perfetti per esplorare le antiche mulattiere della valle, come la via del Gries o la via dell’Arbola, frequentate fin da epoche remote da commercianti e viaggiatori che dalla Pianura Padana si muovevano verso il Nord Europa. Camminare lungo questi antichi percorsi è come un viaggio nel tempo; i pavimenti lastricati levigati dai secoli di utilizzo, vecchie costruzioni ormai in disuso come mulini, segherie, fienili, stalle, case e la tranquillità del bosco…

01112013-_DSC7471.jpg

4 - Arrampicata

Le valli Antigorio e Formazza sono meta ideale per gli appassionati di free climbing, e l’autunno è la stagione migliore per praticarlo. Che si voglia arrampicare sulle placche di Premia, sugli strapiombi di Croveo e di Osso o nelle fessure di Cadarese, le nostre valli offrono ottimo granito con vie adatte a tutti, dal IV grado all’8c. D’obbligo una tappa a Cadarese, falesia unica nelle Alpi, che offre un’arrampicata in fessura dal sapore californiano (necessarie almeno due serie di friends).

Per i neofiti i settori di Premia (Balmafredda e Antenne) sono il luogo ideale per muovere i primi passi sulla roccia; obbligatoria in questo caso la presenza di una Guida Alpina, che vi introdurrà in tutta sicurezza al mondo verticale.

5 - Castagne e Funghi

L’autunno è la stagione in cui i boschi danno i loro frutti migliori. Non stiamo parlando di fragoline e lamponi, ma di funghi e castagne. Non avete il tempo o le conoscenze per fare il vostro raccolto personale? Poco male, li potete trovare già pronti in numerosi piatti tipici presso molti ristoranti della valle.

05112012-_DSC0025.jpg

6- bettelmatt

Fiore all’occhiello della produzione casearia delle nostre valli, il Bettelmatt® è un formaggio prodotto unicamente in alpeggio, a latte vaccino crudo ed intero caseificato subito dopo ogni mungitura. A pasta semicotta e pressata, di colore giallo paglierino, si scioglie bene in bocca con un sapore dolce e delicato.

Prodotto esclusivamente in nove alpeggi sopra i 2000 metri di altitudine, tra la Valle Antigorio e la Val Formazza, viene selezionato e marchiato dopo una stagionatura minima di 60 giorni; la produzione inizia a luglio e termina a fine agosto, quindi ottobre è il periodo migliore per assaggiare ed acquistare questo prodotto d’eccellenza.

170913_SARTORI_0310.jpg

7 - Il bramito dei cervi

Osservare a distanza ravvicinata i cervi intenti a dimostrare la loro supremazia, sentirsi «parte del branco», invitati silenziosi allo spettacolo della natura. Assistere al bramito dei cervi offre la possibilità di osservare la potenza della lotta per imporsi sul gruppo: tra settembre e ottobre - dipende dall’arrivo dei primi freddi - è il «periodo degli amori» in cui i maschi dominanti si sfidano emettendo suoni per rivendicare il possesso delle femmine sugli altri pretendenti. Se non bastano i bramiti arrivano le lotte a colpi di palchi, mentre le femmine e i cervi più giovani restano in disparte.

cervo-rosso-europeo-2.jpg

8- Terme

Dopo una giornata passata a vagare per boschi, cosa c’è di meglio che godersi l’acqua calda delle Terme di Premia mentre fuori cala la sera?

Terme_di_Premia_2018_Archivio Fotografico Distretto Turistico dei Laghi_ph_Piero Gatti (183).JPG