Walser Häpfla Fest 28-29-30 settembre 2018

Torna quest’anno Walser Häpfla Fest, dopo la prima edizione del settembre 2017 scaturita dall’iniziativa del Comune di Formazza sulla “Valorizzazione e promozione dell’agro-biodiversità in Valle” al fine di contrastare l’abbandono delle aree montane e favorire una crescita socio-economica sostenibile.

L’evento inizia il 28 settembre quando le famiglie formazione apriranno le porte ai visitatori “letteralmente”; sarà possibile infatti cenare nelle loro case Walser, gustando piatti tipici della tradizione formazzina.

Il 29 settembre alle 17.00 presso la sala cinema a Ponte si terrà un incontro di scambio e confronto per conoscere da vicino le tradizioni agricole e il turismo gastronomico; alle ore 20.00 all’Albergo Cascata Toce si terrà la cena di gala a base di prodotti locali dove la patata di Formazza sarà la protagonista.

Il giorno successivo nell’area feste di Valdo (tendone bianco) si prosegue a partire dalle ore 10.00 con una giornata enogastronomici, in particolare con la degustazione degli gnocchi di patate preparati da simpatiche signore formazzine.

Walser-015.jpg


La riscoperta e la valorizzazione del tubero walser è partita qualche anno addietro, quando il professore veneto dr. Giovanni Guarda, casualmente capitato a Formazza, ha conosciuto la patata walser ed ha voluto saperne di più dando inizio allo studio che attraverso l’Università di Firenze, con la collaborazione della professoressa Andrenelli, ha potuto purificare il seme per la nuova produzione della patata.

Dagli studi e ricerche dello storico Enrico Rizzi, si può datare l’utilizzo di questo tubero intorno al ‘700/800 quando le grandi carestie costrinsero gli abitanti delle Alpi a cibarsi di patate. Fu allora che i Walser di Formazza iniziarono la coltivazione a livello familiare e grazie al loro impegno, alla dedizione e perseveranza proprie dei popoli walser, in Val Formazza sono custodite fino ad oggi tre varietà di cultivar di grande prestigio.


INFO E PRENOTAZIONI: +39 338 6924418 prolocoformazza@libero.it